Menu

Seduta di l'8 d'uttrovi- Discorsu di Camille Martelli, a Vici Presidente di l'Assemblea di a Giuventù




À a sessione scorsa di l’Assemblea di Corsica, hà ramintatu u Presidente di l’Assemblea, quant’è n’avemu bisognu di l’altri è quant’è no simu tutti, dipendenti l’uni da l’altri.

Di sicura, mentre sta stonda di crisa sanitaria, hè crisciuta l’esigenza di sulidarità, di rispettu è d’apertura…

Quella epidemia hà palisatu  a disciplina ch’ellu ci vulia à avè, è e previdenze, chì valenu per sè stessu,  è chì sò à tempu di primura per l’altri, i più anziani è i più debuli..
Mettendu in risaltu  a necessità d’aiutà i più debuli è i più poveri, ci forza dinù à ripensà i nostri mudelli di sucetà è à piglià strade più durevule è più cullettive…

Tocc’ à  tutti à custruì  sti mumenti di fratellanza. I bisogni sò tamanti, è mostranu u duvere ch’elle anu, e nostre istituzione, di creà è mette in ballu dispusitivi per aiutà quelli chì ne anu u più bisognu.

Si deve fà  a fratellanza dinù in u campu di u puliticu, in a spartera è in a prova di a co-custruzzione, strumenti di natura à creà un sintimu d’appartenenza à una sorte cumuna, è à ricunnosce a capacità d’ognunu di participà à u bè di tutti.

Hè nata l’Assemblea di a Ghjuventù da a vulintà di vede « i ghjovani diventà un veri attori di l’affari publichi ». Si scrive in u filu di a risoluzione pigliata da i Stati Membri di l’Unione Europea, è in a Cartula Europea rivista incuantu à a participazione di i ghjovani à a vita lucale è regiunale, chì accerta chì sta participazione hè di primura per avè una sucetà demucratica sena.

Se no eramu presenti quandu ch’ella hè stata creata l’Assemblea di a Ghjuventù, è se no simu quì oghje, ghjè chì simu cunviti che n’avemu una voce è chi a vulemu aduprà per u bè cumunu. Hè dinu chè no simu cunviti chì l’eserciziu di a demucrazia ùn hè solu una participazione à elezione ma si campa ind’è l’impegnu di i so cittadini.

U nostru impegnu hè natu da un militantismu, quellu chì risponde à e cundizione obbiettive, à spessu à l’urgenza, à a vulintà di mubilisacci per i valori in quale credimu, è chi ghjustificheghjanu e sperenze per e quale luttemu.
Da favurizà è incuragì un impegnu, ci vole chì i giovanni sianu ricunnisciuti cum’è attori, è micca solu cum’è elementi di visibilità o semplice invitati ind’e e personne maiò.

Si custruisce incù una cultura di a cunfidenza, da rende pussibule l’amparera di a demucrazia è di e cumpetenze chì ghjuveranu à l’accessu à e respunsabilità.

Sta cunfidenza, quand’ella hè vulsuta, palesa a raprisentazione pusitiva ch’una sucetà hà di a giuventù, hè di u postu chì ghjè soiu.
U tempu di a ghjuventù hè quellu di a sfida di a sucetà è di l’ordine stabilitu, à u ricusu d’una chjusura ind’e e logiche di partiti è di strategie eletturale.

Quand’ell’era u Sicritaria Generale di e Nazione Unite, Ban Ki Moon dicia in Coreanu :

 « 젊은이들은 당대의 리더들에게 도전하고 삶을 불편하게 만들어야합니다. »

 “Toccu à i giovanni à sfidà i capimachji d’oghje è di rende le a vita cumplicata”
 



              


Dans la même rubrique :
< >

Mercredi 6 Juin 2018 - 17:19 A Cummissioni permanenti

Prisintazioni | Cumpusizioni | Seduti | Cummissioni | Documenti regulamentarii | Actualités | Ritratti / Filmetti | Spaziu Stampa




Cullettività di Corsica
22, cours Grandval
BP 215
20187 Aiacciu cedex 1

Tel : 04 95 20 25 25
Fax : 04 95 51 64 60
Courriel : contact@isula.corsica