Assemblea di Corsica

Assemblea di Corsica


Linguimondi : scumparte e nostre sperienze è e nostre spertizie per ch'elle campinu e nostre lingue


À l'uccasione di a ghjurnata auropea di e lingue, u Presidente di l'Assemblea di Corsica, Jean-Guy Talamoni, participava oghje à l'apertura di l'edizione 2018 cunsacrata à a pruduzzione pedagogica è à a furmazione



U discorsu di u Presidente

Caru Cunsiglieru esecutivu in carica di a lingua corsa,
Caru Cunsiglieru esecutivu in carica di l’ecunumia,
Cara Direttrice di Canopé di Corsica,
Signora Direttrice du Stumdi,
Cari tutti,
 
Sò felice di ritruvà vi pè ste ghjurnate auropee di e lingue, pè sta festa auropea chè no urganizemu quì in Corsica dipoi u 2011.
Quist’annu, sta manifestazione si rigira versu a l’indispensevule furmazione è a strutturazione di a pruduzzione pedagogica.
In u duminiu di a pulitica linguistica, a vedimu, ancu s’ellu c’hè statu un passu qualitativu cù u votu in lu 2014 di u pianu « Lingua 2020 » è di l’ufficialità di a lingua corsa, l’arnesi cuncipiti tandu ùn anu permessu d’agisce di manera forta in favore di a nostra lingua.
Di sicuru, avanzanu e nostre idee è u nostru parè ma, in a sucetà, cala sempre l’usu di a nostra lingua.
Hè ghjuntu avà u tempu di l’azzione è, forse di ripensà a manera di furmà a ghjente, zitelli o maiò.

U corsu in scola

Cuncernendu a furmazione, pensemu chì a cursufunizazione di tutti i sculari deve esse à u centru di u nostru sistema educativu. Pè dilla di manera chjara è linda, chì tutte e classe di i siti bislingui sianu bislingue. L’hà detta qualchì ghjornu fà l’Assemblea di Corsica par via di una muzione. Per contu meiu, pensu chì tutte e scole corse devenu prupone un insignamentu bislinguu o immersivu. Permeterebbe prima di nurmalizà a lingua. Serebbe dinù un mezu d’integrazione pè tutti.
Pè chè u bilinguismu à a scola diventi un valore cumunu, u suchju d’una cultura cumuna, in primu locu ci vole à assicurà a furmazione di tutti l’insignanti, sempre persunali di u Statu. L’Assemblea di Corsica hà vutatu a simana scorsa 150 000€ per a furmazione di 70 prufessori quist’annu. À cortu andà, si tratta dinù di ricunnosce u corsu cum’è una cumpetenza di l’insignanti in Corsica è di valurizà la. U scopu di u pianu “Lingua 2020” era di ghjunghje à :
  • 60 % di prufissori di u primariu capaci d’insignà in lingua corsa in lu 2020
  • 40 % di prufissori di u secundariu in lu 2020
  • 100 % di prufissori in lu 2030
  • Ricrutamentu di 100 % di i maestri via cuncorsi bislinguii in lu 2019 è 100 % di i posti identificati cume bislinguii occupati da maestri bislinguii.
L’attualità ci ramenta sempre a realità di u terrenu : avemu vistu a simana scorsa in Cervioni una classa bislingua senza prufessore bislinguu. Stu prublema u scuntremu in a Corsica sana, in ogni scola, in ogni paese. Quand’ellu hè assente un maestru bislinguu, à spessu, hè rimpiazzatu da un maestru monolinguu, esciutu da l’insignamentu dettu « standard » o cuntrattuale.
C’avia dettu u Rettore in lu 2016 chì stu pianu di furmazione duvia cuncernà tutti l’insignanti di l’Academia di Corsica. Di pettu à e situazione d’oghje, ci dice : insignanti bislinguii ùn ci n’hè abbastanza.
Pè contu nostru, pinsemu chì a Cullettività di Corsica, sola itituzione di neguziazione cù u Statu, deve mantene l’ubbiettivi scritti in lu pianu “Lingua 2020” è, sopratuttu, assicurà a so messa in ballu.
Si tratta quì d’integrà a lingua è a cultura corsa à u zocculu cumunu di e cumpetenze di l’elevi, permettendu cusì à ognunu una scularità in lingua corsa.
In stu duminiu di l’educazione, tengu à salutà u travaglione di Canopé chì mette assai arnesi pedagogichi à u serviziu di l’insignanti è di i nostri zitelli.

U corsu in carrughju

À u livellu di i maiò, ci tocca à fà vultà a lingua in carrughju. A furmà quelli chì ghjunghjenu quì è i Corsi chì si vergognanu di parlà corsu. U corsu deve esse, cum’ellu hè sempre statu, a lingua di a sucetà corsa. Mi pare chì a nostra cullettività sia a sola struttura in capacità d’inizià una dinamica forte di nurmalisazione di a lingua, à fiancu à e strutture chì s’impegnanu pè a prumuzione di a lingua corsa, pè a so trasmissione, pè a so visibilità in a sucietà, pè a furmazione. Pensu di sicuru à l’Università ma dinù à tutte l’altre strutture publiche o private cum’è l’associi per esempiu.
Simu felici assai di riceve oghje i rispunsevuli di Stumdi chì s’impegnanu per l’amparera di u brittonu. Siate i benvenuti in Corsica ! Ghjè sempre utule assai di scopre sperienze altre è, sopratuttu riescite altre.
Ghjè quessu u scopu di Linguimondi : scumparte e nostre spertizie respettive è e nostre sperienze per ch’elle campinu e nostre lingue.
À ringrazià vi assai d’esse quì.

Rédigé le Vendredi 28 Septembre 2018 modifié le Vendredi 28 Septembre 2018

              

Discours | Le Président | Actualités du Président | Histoire de la présidence | Corsica 2035